mercoledì 18 luglio 2018

DECRYPTO - recensione -

DECRYPTO



VOTO GENERALE: 8.37

Prima di darvi le nostre impressioni guardate questo video che vi spiega le regole in 3 minuti, è più facile farvi vedere come si gioca piuttosto che spiegarvi le regole una ad una!


ME MEDESIMO: voto 9.30
Amo questo gioco, penso sia uno dei più riusciti in questa categoria!
Cervellotico al punto giusto, una tensione al tavolo davvero palpabile ma soprattutto crescente.
Non affatto banale.
Consiglio di far fare il caposquadra (almeno per la prima volta) a colui che ha un buon lessico e dimestichezza con le associazioni logiche tra le parole, sarà molto utile per arginare i tempi morti.
Molto utile anche la clessidra da girare non appena una squadra finisce di pensare e mettere così ancora più pressione agli avversari.
Nel suo meccanismo semplice lo trovo geniale e la longevità è davvero alta!
A metà tra un family game ed un party game Decrypto si piazza sicuramente nella mia top 10 dei giochi che preferisco.
La modalità a 3 giocatori la trovo comunque valida, anche se per forza di cose il meccanismo cambia leggermente.
Trovare molte associazioni (non troppo palesi) per la stessa parola sarà un ardua sfida...RIUSCIRETE A VINCERE?





IZIA: voto 8.80
Mi piace! Amo i giochi di parole in generale e questo rappresenta perfettamente quelli che sono i miei gusti. Si pescano quattro carte (che verranno posizionate sul supporto e rimarranno lì per tutta la partita) corrispondenti a quattro parole.. e a ogni turno si pesca un codice di tre cifre che determinerà l'ordine delle parole da indovinare. Bisognerà dare ai propri compagni di squadra degli indizi che permettano loro di capire a quale parola delle quattro vi state riferendo, senza però che siano troppo palesi altrimenti l'altra squadra riuscirà a intercettarli! (Se gli avversari riescono a decifrare il vostro codice prenderanno un punto). Ci vogliono creatività, ragionamento e molta concentrazione e il fattore fortuna è del tutto assente (sempre che non consideriamo fortuna o sfortuna il pescare parole più o meno difficili). Forse non adatto a tutti.. se non si ama il genere si tenderà a innervosirsi e a perdere subito la voglia di giocare. A mio gusto personale, comunque, è decisamente promosso!


GERRY: voto 7.00
Decripto è un gioco per 3-8 giocatori dalla durata media di circa 45 minuti.
Lo scopo del gioco è quello di indovinare i codici del proprio gruppo e nello stesso tempo non farsi intercettare dagli avversari...
Buoni i materiali e molto carina la grafica bit-retrò.
Bisogna avere dimestichezza con i vocaboli per suggerire in modo corretto alla propria squadra.
Se vi piacciono i giochi di parole Decrypto fa davvero al caso vostro!

E voi ci avete giocato? cosa ne pensate?

VOTO BGG: 7.8 (+ 0.57)

giovedì 3 maggio 2018

DROP IT - recensione -

DROP IT

VOTO GLOBALE: 8.10

ME MEDESIMO: voto 8.00
Ci troviamo di fronte ad un astratto per famiglie.
Svetta al centro del tavolo questo muro trasparente che attira come fosse una potente calamita.
Il gioco è semplice: lanciare le proprie figure geometriche nel muro senza però toccare o altre figure dalla stessa forma identica o altre figure dello stesso colore.
Più in alto rimarrà la propria figura e più punti si accumleranno.
I materiali sono colorati ed accattivanti, l'ho scoperto per caso alla fiera di Modena... è stato amore a prima vista!
Adatto a tutti, soprattutto a neofiti e famiglie!
Forse il pelo nell'uovo di questo gioco è la longevità che a mio avviso non è molto alta, visto che tutto il perimetro del muro ha una serie di limiti ( alcune figure non possono toccare determinati punti del muro) che ne aumentano si la difficoltà ma limita il numero di possibilità  d'incastri, visto che le forme disponibili sono solo 4.
Comunque davvero bel gioco!




IZIA: voto 8.80
Gioco accattivante già a un primo sguardo, tutti quei pezzi geometrici colorati fanno venire voglia di fare una partita anche senza avere la minima idea del meccanismo del gioco. Durante il proprio turno si sceglie un tassello, lo si fa scivolare all'interno di una piccola parete di plastica trasparente e si contano i punti in base a dove cadrà. Bisogna essere bravi a calcolare il punto esatto nel quale il pezzo andrà a posizionarsi tenendo ovviamente conto del fatto che certe forme (tipo il dischetto tondo) non hanno una base stabile e potrebbero scivolare a tradimento di qua o di là (non è sempre una cosa negativa!) Un gioco divertente che combina insieme abilità, occhio e un pizzico di fortuna. Promosso e consigliato a tutti!



GERRY: voto 7.50
Drop it è uno di quei giochi perfetti per finire una serata impegnativa o per giocare con neofiti.
Il gioco supporta da 2 a 4 giocatori, i materiali sono davvero eccellenti, forse il segnapunti poteva essere un po' più funzionale.
Le regole chiare e semplici, l'ho provato con i miei nipoti dii 8-10 anni e non ci sono stati problemi, anzi si sono divertiti molto...e hanno pure vinto.
La manualità ha il suo peso così come una strategia... se i pezzi grandi non si usano subito ci sarà si una base più instabile ma saranno più in alto nel muro, coprendo così le sezioni con il punteggio più alto!
Bel gioco...forse alla lunga però potrebbe risultato ripetitivo... comunque bel titolo!


VOTO BGG: 6.30 ( + 1.80 )

e voi l'avete provato a Modena play? Cosa ne pensate?

giovedì 19 aprile 2018

DECRYPTO - unboxing -

DECRYPTO - Unboxing -



Nuovo gioco edito da Asterion / Asmodee Italia !
Gioco a squadre di parole e deduzione!
Entra di diritto nella nostra top 5!
Gioco deduttivo per 3-8 giocatori dalla durata di 45-60 minuti

NELLA SCATOLA TROVIAMO:

- 2 schermi
- 48 carte codice ( 2 mazzi da 24 per ciascuna squadra )
- 4 segnalini intercettazione (bianchi)
- 4 segnalini comunicazione errata ( neri )
- 1 classidra
- 110 carte parola chiave ( per un totale di 440 parole )
- 50 fogli degli appunti
- il regolamento

ED ECCO A VOI IL VIDEO DELL'UNBOXING!




E voi l'avete provato? cosa ne pensate?

Vi lascio anche il link del nostro resoconto della manifestazione Modena Play 2018 in salsa tragicomica... per leggerlo cliccare qui!

CIAO!



martedì 3 aprile 2018

ZOMBIE TSUNAMI

ZOMBIE TSUNAMI UNBOXING


Stanchi dei soliti party game?
Volete attirare a voi un'orda di neofiti per farli poi passare al lato oscuro?
ZOMBIE TSUNAMI è perfetto!
Il gioco trae ispirazione dalla famigerata app per smartphone, lo scopo del gioco è avere l'orda di zombie più grande.
Il gioco riproduce alla perfezione i momenti salienti dell'app: il salto, la spinta ed i vari potenziamenti...
Bluff, ruoli segreti, un po' di fortuna e tante risate sono gli ingredienti principali per questo nuovo titolo.
Qui sotto potete trovare il video dell'unboxing!
Se il video vi è piaciuto iscrivetevi alla pagina, commentate e condividete!







Me medesimo.

P.S. riconoscete la musica di sottofondo del video?



venerdì 30 marzo 2018

TA - PUM!

TA - PUM!
- può l'amicizia essere più forte della guerra? -



VOTO GLOBALE: 6.93


ME MEDESIMO: voto 8.3
Il punto forte del gioco è sicuramente l'ambientazione e la poesia/morale di questo filler.
Può l'amicizia essere più forte della guerra? La risposta è si...anche se vi avverto... con questo gioco direte addio alle vostre amicizie... è un collaborativo talmente stretto che basta un errore (magari di un vostro amico... o meglio ex-amico) per perdere la partita.
Materiali ottimi... carte ben telate... gettoni discorso a forma di fumetto con parole d'incoraggiamento per i propri commilitoni... tutto molto bello se non fosse per degli errori di traduzione che hanno fatto...purtroppo una carta è stata totalmente tradotta in modo errato.

Ma tranquilli! potrete trovare le correzioni qui! 
Il gioco in 2 non dà il massimo, si gioca con una specie di giocatore fittizio ( per fortuna è uscita l'espansione che aggiusta questa versione)..
Comunque il mio voto per questo gioco è molto alto... otto più! 






IZIA: voto 6.5
Gioco carino. Regole chiare e semplici. Non è facile vincere, infatti, quando succede, hai molta soddisfazione. L'ambiente e il contesto sono senz'altro originali. La scalabilità è ottima.. mi piacerebbe fare una partita con il numero massimo di giocatori. Il fattore fortuna è innegabilmente presente ma c'è bisogno anche di strategia per capire quale possa essere il momento più opportuno per giocare una determinata carta. Promosso





GERRY: voto 6.0
Gioco con un meccanismo troppo semplice (poche le scelte a disposizione del giocatore) e con delle condizioni di vittoria troppo difficili...quasi frustranti...
serve una buona dose di fortuna... molta fortuna... ma anche della strategia per non soccombere al primo turno... ma quest'ultima potrebbe essere vanificata da una cattiva mano di carte. ..
Bella l'ambientazione. ...decisamente originale.
Detto questo, pur sapendo do essere una mosca bianca,  non mi sento di dare più di sei.





VOTO BGG: 7.31 (- 0.38)

giovedì 22 marzo 2018

WHEN I DREAM: Quando dormendo si piglia pesci... e punti!!!

WHEN I DREAM





VOTO GLOBALE: 8.53 (New record!)

ME MEDESIMO: Voto 9.0

Che dire di WHEN I DREAM?
Siamo davanti ad un party game davvero ben fatto!
A turno un giocatore sarà il sognatore, indosserà la mascherina ed inizierà a sognare.
Gli altri giocatori leggeranno una parola ( elemento del sogno) sul letto parta carte al centro del tavolo e in base al loro ruolo avranno compiti diversi:
- le fate dovranno far indovinare la parola al sognatore
- i babau dovranno indurre in errore il sognatore
- i sandman dovranno far dare al sognatore un numer pari di risposte esatte e sbagliate.
Ovviamente tutto questo a ruoli segreti.
Il sognatore dovrà cercare di capire chi sono le fate, chi lo sta aiutando e chi invece lo sta portando fuori strada.
I collegamenti sono molteplici, così come lo scorrere del gioco...
La difficoltà per i babau è quella di dire parole che non si discostino troppo da quelle delle fate, perchè se il sognatore capisce il loro ruolo per tutto il round saprà di doverli ignorare...e se ci fossero più babau dovranno collaborare...perchè se tre persone confluiscono sulla parola SOLE una su luna ed un'altra ancora su NUVOLA il sognatore sarà più portato a dire SOLE.
Il gioco scorre bene, si può avere più chiavi di lettura....i materiale e le illustrazioni sono fantastici...
perchè non ho dato 10? perchè il conteggio dei punti per ogni singolo giocatore rompe un po' il ritmo del gioco... ma per il resto... siamo davanti ad un papabile nuovo DIXIT.

P.S. Cliccando qui potrete trovare un'altra mia recensione su questo titolo dove verranno spiegate in maniera esaustiva tutte le regole del gioco.

IZIA:  Voto 8.6
Gioco molto molto carino! Abbiamo fatto diverse partite, con persone sempre diverse ed è stato davvero apprezzato da tutti. I materiali sono buoni.. belle (e tante) le carte sogno, molto utile la mascherina per coprire gli occhi e simpatico il letto portacarte posizionato al centro della plancia di gioco. I risultati migliori si ottengono se si capita in squadra con qualcuno con il quale si ha un minimo di empatia.. se si ha il ruolo del babau, che fa punti se il giocatore "addormentato" NON indovina l'immagine corretta, bisogna sperare che nel gruppo ci sia qualche altro babau che darà man forte (i ruoli sono segreti ma nel corso del round si possono intuire). Non c'è molto altro da aggiungere.. È un gioco sia profondo che leggero, molto divertente e adatto a tutti. Consigliatissimo!




Lo spettacolare LANCIO in orbita del gioco per pubblicizzarne la sua uscita!


GERRY: Voto 8.0
When i dream ha stupito anche me.... ed in genere lo sapete che sono molto scettico...
Il regolamento è semplice, i materiali davvero ben curati e le illustrazioni sono davvero ben fatte, peccato però che non abbiano molta rilevanza ai fini del gioco...
I ruoli a mio avviso sono un po' sbilanciati, se i Babau non si coordinano difficilmente faranno tanti punti...
Questo titolo esprime il suo pieno potenziale dai 5 agli 8 giocatori.
Adatto anche ai bambini, magari lasciandogli un po' più di tempo per scegliere la loro parola indizio.
Promosso!
Ora scusate, devo indossare la mascherina e tornare a dormire... Stavo sognando di galoppare con il mio fido Scarafaggio nero come la notte sui pendii di una collina di gelatina!




VOTO BGG: 7.3 ( + 1.23)

mercoledì 7 marzo 2018

LETTERE DA WHITECHAPEL

LETTERE DA WHITECHAPEL





VOTO GLOBALE: 7.94

ME MEDESIMO: voto 9.3
Parto subito dicendo che questo titolo è nella mia top 3.
Ne sono davvero innamorato, l'ambientazione è presente, la grafica molto curata e le meccaniche sono al servizio ( in modo molto intelligente) del gioco e della sua atmosfera.
Un giocatore interpreta Jack lo squartatore, ed ogni notte ( ogni round) partirà dal luogo del suo ultimo omicidio per dover tornare nella sua casa ( che è sempre la stessa per ogni turno) in sole 15 mosse.
Gli altri giocatori interpretano gli agenti di polizia che dovranno mettersi sulle tracce di Jack.
A loro disposizione hanno la possibilità di chiedergli se è passato in una delle caselle adiacenti alla loro, in modo da poter ricostruire il percorso ed individuare il prima possibile la sua abitazione.
Scopo di Jack è tornare a casa ogni round (quattro), mentre per gli agenti è quello di braccare e/o arrestare Jack.
La tensione è sempre più forte...
Si passa dal primo round molto semplice per Jack, fino ad arrivare all'ultimo dove avrà gli agenti alle calcagna per tutto il tempo (visto che nel frattempo saranno  riusciti ad individuare perlomeno la zona  d'arrivo).
Un gioco per 2-6 giocatori che è completamente immersivo.
Alcuni potrebbero trovarlo troppo lungo o ripetitivo ma penso davvero che sia uno dei migliori deduttivi in circolazione.
Forse è un filino sbilanciato a favore di Jack, vantaggio reso nullo se gli Agenti riescono a collaborare in modo  coeso tra di loro... sono pur sempre 1 contro 5!
L'espansione poi " Dear Boss" ha reso ancor più profondo e bilanciato questo titolo!
Gioco da avere assolutamente nella  vostra collezione!


IZIA: voto 7.7
Che giocone Whitechapel!
 Le pedine sono dei semplici segnalini colorati.. ma pazienza! Non tolgono nulla all'ambientazione della quale è protagonista la mappa (che non è altro che il tabellone di gioco) enorme e dettagliata, chiara e ricca di dettagli. Le regole sono poche e semplici (almeno in teoria). Jack fa le sue vittime e poi cerca di raggiungere la sua casa (che rimane la stessa per tutti e 4 i round). I poliziotti devono riuscire ad arrestarlo. Punto. Fino a qui tutto chiaro no? La parte difficile è.. come capire da quale parte jack si sarà diretto? Beh, conoscendo il punto dal quale è partito (cioè da dove ha fatto la sua vittima) e tenendo conto del fatto che a ogni round dovrà dirigersi sempre verso lo stesso posto.. il gioco è quasi fatto. Dico quasi perché a questo punto entra in gioco, secondo me, l'unico difetto di Whitechapel.. ritengo che Jack (che si sposta attraverso le caselle numerate) abbia troppa libertà di movimento rispetto ai poliziotti (che devono invece attraversare gli incroci). Le caselle numerate sono poche rispetto agli incroci.. lui riesce quindi a spostarsi molto più lontano in molti meno turni. A parte questo non ho niente da criticare. È bello e impegnativo, da giocare solo se si ha davvero voglia di farlo.. se si parte con lo spirito sbagliato ci si innervosirà e si giocherà a caso giusto per finire in fretta la partita.
ESTREMA soddisfazione in caso di vittoria!



GERRY: voto 6.8
Lettere da Whitechapel è un gioco con dei buoni materiali e dal regolamento relativamente semplice. Due grosse pecche che ci "costringono" a non poterlo intavolare spesso è la durata estremamente lunga ed una rigiocabilità (per quanto diversa ogni volta) ripetitiva.
La grafica è molto curata così come il tabellone.
Potrebbe esserci il pericolo del giocatore dominante che controlla anche le pedine degli altri agenti, però sta al giocatore far valere la propria ipotesi.
In due giocatori questo titolo diventa quasi "scacchistico" ed è bella la tensione che si crea, mentre in 5-6 giocatori gli agenti devono organizzarsi per bene ed adottare una strategia comune per poter prevalere.
A penalizzarlo molto è la lunga durata e la sua ripetitività, comunque è un buon titolo!


La copertina dell'espansione "Dear Boss"


VOTO BGG: 7.50 ( + 0.44)

NOTA A MARGINE: Non molto tempo fa GIOCHI UNITI ha rilasciato il gioco WHITEHALL che sopperisce alla lunga durata di questo titolo rendendolo più fruibile e snello... se volete approfondire potete leggere questo mio articolo.