giovedì 11 dicembre 2014

Racconto #3: Squillo (malice in a box)

Ciao a tutti!

e ben tornati... scusate per il silenzio radio di questi giorni, ma sono stati molto impegnativi..
Venerdì era il mio compleanno... (indovinate quanti?... esatto 18, sempre 18!) poi per il sabato ho organizzato a casa mia una cena con delitto con amici, ma non la classica che tutti conosciamo o abbiamo magari partecipato in un ristorante, magari un giorno ve ne parlerò...chissà!
Ora che tutto è tornato alla normalità posso continuare a scrivere...
Il gioco di oggi come avrete letto è SQUILLO, un gioco di carte dalla durata di circa un 'oretta.


Iniziamo subito a dire che non è assolutamente un gioco per bambini o per tutta la famiglia per via dell'ambientazione e dal contenuto esplicito/violento delle carte.
Già vedrei mia nonna spalancare occhi e bocca pescando la carta.... che ne so...gravidanza indesiderata oppure cintura fallica.....(ovviamente tutte corredate da immagini esplicative...)
Per giocare a questo gioco bisogna avere mente aperta e non prendersi troppo sul serio.
L'ideatore del gioco è il famoso cantante Immanuel Casto,


Ecco... lui diciamo che non fa musica classica o contemporanea.... lui è più propenso per l' Adult music... cioè canzoni di denuncia sociale con un linguaggio spinto ed esplicito... ma così, diretto e schietto.
L'ambientazione è particolare... il giocatore interpreta il ruolo di pappone che deve aver sotto il suo controllo il maggior numero di prostitute ed eliminare, nel vero senso della parola (ludicamente parlando), la concorrenza.
Il mazzo principalmente di divide in 2, quello principale e quello dei power up.
Il mazzo principale contiene diverse prostitute dai nomi allusivi ed abilità...particolari...., e poi ci sono gli eventi (benefici, malefici e quelli a sfondo religioso/divino).
All'inizio del gioco ogni giocatore pescherà 8 carte dal mazzo principale, le squillo pescate andranno messe in campo subito.
All'inizio di ogni turno il pappone (giocatore) pesca due carte e può far eseguire una sola azione ad ognuna delle sue.... donnine, e può giocare tante carte evento quante ne desidera.
Le squillo possono scegliere se:
- Attaccare (è possibile attaccare solo le la squillo ha un valore d'attacco maggiore oppure uguale al valore di difesa del bersaglio)
- Prostituirsi: in base all'età, categoria ed abilità speciale ad ogni ragazza corrisponde una parcella che verrà recepita se si decide di farla prostituire. I soldi guadagnati da una o più prestazioni (sempre di ragazze diverse, perchè ogni squillo per turno può fare solo un'azione) devono essere spesi subito in power-up, miglioramenti da attribuire alla squillo per aumentarne la parcella o i valori di attacco e difesa.
- Utilizzare l'abilità speciale: basta seguire le istruzione che riporta la carta 
- Vendere gli organi: si può scegliere di uccidere la ragazza e venderne gli organi al mercato nero per guadagnare una cospicua somma da spendere subito in power-up-

L'ordine in cui le Squillo agiscono è a totale discrezione del giocatore, ad esempio è molto frequente che prima una squillo si prostituisca per comprare power-up da assegnare ad un'altra squillo che poi attaccherà la concorrenza.

Il gioco finisce quando il mazzo principale termina, se un giocatore in questa fase finale non ha più squillo è eliminato,
Vince chi rimane l'unico ad avere sotto il suo controllo queste simpatiche ragazzuole....

Il gioco è semplice e non difficile da spiegare, l'ambientazione è controversa ed originale, bisogna ammetterlo.

NOME: Squillo
CATEGORIA: gioco di carte
DURATA: 60 minuti
GIOCATORI: da due a sei
ETA' CONSIGLIATA: 18+ (per via dei contenuti, non per la difficoltà)
PREZZO: basso (19.90 euro)

Allora, questo gioco a me piace, ma nella mia cerchia non lo amano molto, non per il contenuto ma per la meccanica in se....
Ovviamente gli ho costretti comunque a giocarci ed a provarlo, le risate ci sono comunque....soprattutto quando si deve dire l'azione che si intende fare... ad esempio..."mando a battere karen e con il ricavato gli regalo una mastoplastica, oppure un frustino a nove cose o una protesi ai gluetei? che mi consigliate?"
Le risate, se non ci si prende sul serio sono garantite.

Adatto a  chi piace il gioco di carte, non adatto a chi vuole pensare a tutte le mosse possibili per scegliere poi quella più giusta, nel mio gruppo c'è chi prima di fare una mossa le pensa  tutte, ma proprio tutte quelle possibili per poi scegliere..... intanto gli altri fanno in tempo a: fumare una sigaretta, pausa bagno, scaldare l'acqua per il the. fare il the, bere il the,mangiare i biscotti,  lavare le tazze e forse.... poi tocca a loro giocare.... ciao Gerardo... ti vogliamo bene anche noi....

Gioco consigliato!

io vi aspetto per il prossimo racconto, se volete lasciare un messaggio, qui sotto è il posto giusto (anche perchè vicino al titolo è un po' più complesso....)
vi ringrazio per essere arrivati fino a qui, 
un abbraccio...
Stefano

qui sotto vi lascio il video/spot del gioco con Immanuel Casto!


Nessun commento:

Posta un commento