giovedì 13 luglio 2017

T.I.M.E. STORIES asylum (NO SPOILER)


T.I.M.E. STORIES


VOTO GLOBALE: 8.17

ME MEDESIMO: voto 8.7
Su questo gioco sono state scritte milioni e milioni di parole, articoli, recensioni e pareri...
C'è chi lo odia... e c'è chi lo ama...divide a metà.
Sicuramente non lascia indifferenti.
Ci ritroviamo davanti ad un gioco che segue la corrente di questi ultimi tempi: il one shot.
Infatti una volta risolta la missione ci si può rigiocare ma sarà un mero esercizio di stile, magari per cercare di impiegare meno tempo possibile.
Probabilmente è proprio questo il suo punto di forza... sapendo che non ci si può rigiocare si vive appieno l'avventura...
Molti l'hanno paragonato al classico videogioco anni 80-90 "punta e clicca"... effettivamente otrebbe ricordare un po' questa meccanica...
Il vero punto di forza di questo gioco è l'interazione che si crea al tavolo... una sorta di gioco di ruolo accessibile a tutti, perchè si è chiamati ad interpretare un personaggio ( ricettacolo) e raccontare agli altri cosa si vede e cosa succede attorno a sè ( perchè è sconsigliato leggere parola per parola quello che c'è scritto sulla carta ed è vietato farla vedere ai propri compagni, se non sono sulla stessa casella).
Aggiungiamo poi la mappa esplorabile. enigmi da risolvere, decisioni da prendere e ostacoli da superare ed il gioco è fatto...
Sicuramente elegante e dalla grafica accattivante.... salta subito all'occhio il contrasto futuristico del tabellone con le immagini vecchio stile del manicomio (la missione si svolge nel passato).
Personaggi molto ben ambientati, così come tutti i materiali...
L'ambientazione mi è piaciuta davvero molto... forse la storia poteva essere un po'  migliorata, ma è davvero una piccolezza...
Quasi nove!


IZIA: voto 8.20
Bellissimo gioco.
Si tornerà indietro nel tempo ( all'interno di un ospedale psichiatrico) per cercare di impedire la creazione di una falla temporale.
C'è un determinato numero di turni per riuscirci e, in caso di fallimento, si dovrà ricominciare tutto dall'inizio... mi raccomando, allenate bene la memoria!
Perchè...non si possono prendere appunti ( o meglio, si possono prendere e tenere durante la partita in corso ma poi dovranno essere strappati...cioè che si fa nel passato rimane nel passato).
L'ambientazione si sente tanto, grazie alle dettagliatissime descrizioni delle varie scene offerte dalle carte.
Troverete indizi, conoscerete personaggi ed esplorerete luoghi.
Attenzione ai dettagli...nulla è lasciato al caso!
Nel gioco sono presenti anche dei tranelli...sono proprio questi che vi faranno perdere più tempo (unità temporali) ma,  d'altronde, è quasi inevitabile caderci prima o poi...
A volte, proprio per questo motivo, è difficile mettersi d'accordo sul da farsi...ma prima o poi si riesce sempre a raggiungere un accordo!
Promosso!


( Espansioni di T.I.M.E. STORIES )

GERRY: voto 7.6
T.I.M.E. STORIES è un gioco per 2-4 giocatori... anche se giocarci in due sarebbe davvero un peccato mortale, visto che si basa sulla compartizione degli elementi dell'avventura e sull'interazione attorno al tavolo.
I materiali sono ben fatti ma soprattutto ben studiati.
La scatola è pensata per mettere in "pausa" il gioco in qualsiasi momento, nel caso la partita si stesse dilungando troppo.
Le illustrazioni sono bellissime e ricche di dettagli, colorate e con un stile retrò che ti immerge in questa realtà parallela.
Per quanto riguarda la storia in sè è carina, ma ho preferito più quella del caso Marcy.
Probabilmente è solo una mia questione di gusti.
Difficilissimo finire la missione in una sola incursione ( e non è per forza un lato negativo, visto che il gioco si basa anche nell'ottimizzare il tempo a disposizione)
Davvero un buon gioco, adatto a tutti.
Uno dei miei preferiti.



VOTO BGG: 8.0 ( - 0.17)

Nessun commento:

Posta un commento