venerdì 30 marzo 2018

TA - PUM!

TA - PUM!
- può l'amicizia essere più forte della guerra? -



VOTO GLOBALE: 6.93


ME MEDESIMO: voto 8.3
Il punto forte del gioco è sicuramente l'ambientazione e la poesia/morale di questo filler.
Può l'amicizia essere più forte della guerra? La risposta è si...anche se vi avverto... con questo gioco direte addio alle vostre amicizie... è un collaborativo talmente stretto che basta un errore (magari di un vostro amico... o meglio ex-amico) per perdere la partita.
Materiali ottimi... carte ben telate... gettoni discorso a forma di fumetto con parole d'incoraggiamento per i propri commilitoni... tutto molto bello se non fosse per degli errori di traduzione che hanno fatto...purtroppo una carta è stata totalmente tradotta in modo errato.

Ma tranquilli! potrete trovare le correzioni qui! 
Il gioco in 2 non dà il massimo, si gioca con una specie di giocatore fittizio ( per fortuna è uscita l'espansione che aggiusta questa versione)..
Comunque il mio voto per questo gioco è molto alto... otto più! 






IZIA: voto 6.5
Gioco carino. Regole chiare e semplici. Non è facile vincere, infatti, quando succede, hai molta soddisfazione. L'ambiente e il contesto sono senz'altro originali. La scalabilità è ottima.. mi piacerebbe fare una partita con il numero massimo di giocatori. Il fattore fortuna è innegabilmente presente ma c'è bisogno anche di strategia per capire quale possa essere il momento più opportuno per giocare una determinata carta. Promosso





GERRY: voto 6.0
Gioco con un meccanismo troppo semplice (poche le scelte a disposizione del giocatore) e con delle condizioni di vittoria troppo difficili...quasi frustranti...
serve una buona dose di fortuna... molta fortuna... ma anche della strategia per non soccombere al primo turno... ma quest'ultima potrebbe essere vanificata da una cattiva mano di carte. ..
Bella l'ambientazione. ...decisamente originale.
Detto questo, pur sapendo do essere una mosca bianca,  non mi sento di dare più di sei.





VOTO BGG: 7.31 (- 0.38)

Nessun commento:

Posta un commento